The Founder: l’ingrediente magico per avere successo

The Founder: l’ingrediente magico per avere successo

Condividi

Eccomi dopo cena a scegliere un film su Netflix, scorrendo i titoli mi imbatto su The Founder, vedo che mi viene suggerito dalla piattaforma perche’ è compatibile con i miei gusti, quasi al 98%.

Vado avanti, scorro qualche altro titolo, non sono convinto, torno indietro su The Founder. Faccio play e inizio a guardarlo.

The Founder, la storia di Ray Kroc, un uomo di 52 anni, al tramonto, rappresentante per frappè , che fonda uno dei piu’ grandi imperi del fast food americano dopo aver conosciuto i fratelli Mack e Dick McDonald, oggi presente in tutto il mondo con un fatturato di 22 miliardi di dollari.

Il film non è la storia del classico self-made-man, ma il racconto affascinante ed onesto di un uomo che sa trasmettere un grande entusiasmo. Un numero uno, da cui imparare molto.

Alla fine del film mi chiedo quali sono gli ingredienti – che questa storia mi ha svelato – per avere successo nel proprio business o nell’attivita’professionale, quella che io e te comuni mortali tutti i giorni portiamo avanti, che vorremmo fare crescere e prosperare.

Allora ho cercato di semplificarli e condividerli in questo post, perche’ possano ispirare anche te, possano darti delle indicazioni. A me hanno aiutato moltissimo, spero che possano essere di aiuto anche a te.

Il primo ingrediente: sapere innovare

L’idea del McDonald’s che serviva hamburger a 15 centesimi non e’ stata un’idea di Kroc, ma dei fratelli McDonald, i quali stravolsero il concetto di ristorazione, rifondando essenzialmente in termini di servizio e menu’ il loro ristorante. La preparazione di Hamburger, patatine fritte e bevande seguiva il principio della catena di montaggio, semplicita’ del processo, consentendo così di concentrarsi sulla qualita’.

Se pensi di vincere con le stesse caratteristiche del prodotto o servizio della concorrenza, beh ti sbagli, sarai condannato a rincorrerla. Pensa a come posizionarti sul mercato come unico, a trovare la tua idea differenziante. A trovare quell’idea innovativa che faccia percepire al mercato che tu sei un’altra cosa, sei diverso.

Se non sai come farlo, ti consiglio di leggere il libro di Marco De Veglia, ZERO CONCORRENTI, lo puoi acquistare qui

Il secondo ingrediente: creare un prodotto o servizio irresistibile.

Parte del successo dei Fast Food McDonald’s è dovuto anche alle famose patatine fritte, i fratelli McDonald studiarono a lungo un metodo per cucinare delle patatine perfette che fossero irresistibili ai loro clienti. E Kroc capì subito il valore che apportavano al menu’.

E tu stai lavorando per creare un prodotto o servizio irresistibile per i tuoi clienti? A cui non riescono a rinunciare?

Il terzo ingrediente: affidarsi a collaboratori che sono migliori d te.

Nel momento in cui assumi qualcuno per fare un lavoro, devi levarti dalle scatole e lasciarglielo fare, se metti in dubbio la sua capacita’, non dovresti nemmeno assumerlo. Questo e’ quanto credeva il sig. Kroc. Il successo della tua organizzazione dipende dalle persone che hai scelto, assumi quelli che hanno un talento, che ne sanno piu’ di te, che sono piu’ intelligenti di te, che hanno voglia di fare la differenza.

Il quarto ingrediente: l’umilta’, metti da parte l’orgoglio

Il sig. Kroc non si è mai sentito troppo orgoglioso per prendere lo spazzolone e pulire i bagni, anche se aveva indosso un bel completo. Un imprenditore deve a volte mettersi al servizio di tutti e portare a termine delle tasks piu’ umili all’interno della propria azienda, perche’ non basta solo dare ordini ai propri collaboratori, occore dare l’esempio per essere dei leader.

Il quinto ingrediente: resistenza alla fatica, devi sudare

Il successo non arriva dalla mattina alla sera, ma occorre affinare la propria arte per anni. Certo il sig. Kroc ha avuto successo dalla sera alla mattina, ma la notte in questione e’ durata per trenta lunghi anni. Si è formato sul campo, partendo come piccolo venditore, riscontrando le difficolta’nel proporre un prodotto ai clienti, ha affinato la psicologia della vendita e della persuasione, ha accettato di sentirsi dire molto spesso NO.

La gavetta non è un concetto campato in aria, è una fase della propria vita professionale necessaria per affinare le armi. Pertano continua a sudare.

Sesto ingrediente: ossessione per la perfezione

L’ hamburger del McDonald è un pezzo di carne che dispone del proprio carattere. Il confezionamento e’ stato piu’ volte testato finche’ non è stato trovato quello giusto. Doveva essere abbastanza cerato – come voleva il sig. Kroc – perchè l’hamburger si stacasse senza appicciarsi quando veniva messo sulla piastra. Ma non doveva essere troppo rigido, altrimenti la carne sarebbe scivolata e si sarebbe rifiutata di stare ferma. Anche impilare gli hamburger era una scienza. Il proposito di tutti questi perfezionamenti, era di rendere il lavoro dell’addetto alla piastra piu’ facile da fare bene e velocemente.

Continua a testare il tuo prodotto o servizio, continua ad apportare modifiche, senza pensare mai di essere arrivato al punto finale, c’e’ sempre qualcosa da perfezionare in quello che fai, pensa a un team di una squadra di F1, che costantemente lavora per apportare modifiche all’auto per guadagnare un millesimo di velocita’ su quelle dei concorrenti,

Settimo ingrediente: determinazione.

L’elemento chiave – così come ha sostenuto Kroc nel film, di questa storia di successo, che e’ poi anche quello di McDonalds in se’, e’ stata la determinazione, non il talento o l’istruzione. Nella scena finale, il protagonista lo ribadisce nel suo aforima preferito:

Niente al mondo puo’ sostituire la tenacia. Il talento non puo’ farlo: non c’e’ niente di piu’ comune di uomini pieni di talento ma privi di successo. Il genio non puo’ farlo: il genio incompreso e’ qusi proverbiale. L’istruzione non puo’ farlo: il mondo e’ pieno di derelitti istruiti. La tenacia e la determinazione invece sono onnipotenti.

Calvin Coolidge.

La storia di Kroc è la storia di un uomo determinato, né di un genio, né di un uomo istruito. La sua forza di volonta’ lo ha aiutato ad affrontare le moltitudini di difficolta’ che ha incontrato nel suo cammino.

La tenacia è lingrediente magico, quello piu’ importante, determinante per il tuo business, se ti manca nella tua ricetta allora e’ meglio che lasci perdere, perche’ i primi sei ingredienti non saranno sufficiente per farcela. Ma sono sicuro che sei sei giunto fin qui, allora quello non ti manca.

Libri che ti suggerisco di leggere legati a questo post

Condividi

Tags:

keaton79